Avviso di convocazione e ordine del giorno assemblea condominiale

    In tema di condominio negli edifici, affinché la delibera assembleare sia valida, non occorre  che l’avviso di convocazione elenchi, sia pure in modo non analitico e minuzioso, specificamente gli argomenti da trattare – cosi’ da far comprendere i termini essenziali di essi e consentire agli aventi diritto le conseguenti determinazioni anche relativamente alla […]

Continua a Leggere

Vizio convocazione assemblea condominiale

    Il condomino regolarmente convocato all’assemblea, a cui ha partecipato esprimendo anche il proprio parere, non è legittimato ad impugnare la delibera per un presunto vizio relativo alla convocazione della stessa.   Corte di Cassazione, Sezione 2 civile Sentenza 13 maggio 2014, n. 10338 COMUNIONE E CONDOMINIO – CONDOMINIO – DELIBERA REPUBBLICA ITALIANA IN […]

Continua a Leggere

Avviso di convocazione dell’assemblea condominiale

    In materia condominiale, l’art. 66, comma 3, delle disp.att.c.c. stabilisce che l’avviso di convocazione dell’assemblea condominiale debba essere comunicato ai condomini almeno cinque giorni prima della data fissata per l’adunanza. L’eventuale mancata tempestiva comunicazione della data fissata per l’assemblea determina un’ipotesi di contrarietà alla legge ai sensi dell’art. 1137 c.c. della deliberazione assembleare […]

Continua a Leggere

Convocazione assemblea condominiale: potere dell’amministratore

  Il potere di convocazione dell’assemblea condominiale spetta anche all’amministratore la cui nomina, che sia intervenuta per volontà dell’assemblea ritualmente svoltasi, non sia stata immediatamente seguita da un’accettazione della persona nominata. In tema di condominio di edifici, l’istituto della ‘prorogatio imperii’ – che trova fondamento nella presunzione di conformità alla volontà dei condomini e nell’interesse […]

Continua a Leggere

Avviso di convocazione dell’assemblea condominiale

In tema di condominio di edifici, il termine di 5 giorni previsto per la comunicazione dell’avviso di convocazione dell’assemblea condominiale va computato con riferimento alla data di prima convocazione ed a ritroso, escludendo il giorno in cui deve tenersi l’assemblea, ma computando quello in cui la comunicazione è ricevuta.   Tribunale Genova, Sezione 3 civile […]

Continua a Leggere

Convocazione dell’Assemblea condominiale: la sola spedizione non prova la ritualità della convocazione

“La spedizione non equivale a ricezione e non prova la ritualità della convocazione”. Così si è pronunciata la Corte di Cassazione nella recente sentenza 25 novembre 2010 n. 23946, in tema di convocazione di assemblea, spedizione dell’avviso e prova di ricezione. In pratica, la Suprema Corte ha sostenuto che perché un’assemblea si possa considerare correttamente […]

Continua a Leggere

Annullamento della delibera assembleare per mancata convocazione: chi impugna deve dare la prova negativa dell'inosservanza dell'obbligo di convocazione

Tribunale Salerno, sez. I, 27 settembre 2010 In materia di condominio, poiché la mancata convocazione all’assemblea costituisce vizio procedimentale, incidente sul processo formativo della volontà assembleare e da cui ha origine la semplice annullabilità della delibera, il condomino ricorrente che chieda l’annullamento ex art. 1137 c.c. non può limitarsi ad allegare di non aver ricevuto […]

Continua a Leggere

Avviso di convocazione dell'assemblea: affinché la delibera sia valida è sufficiente che ne indichi specificatamente l'oggetto

Tribunale di Roma, Sezione V civ, Sentenza 12 gennaio 2010, n. 316 Assemblea – Diritto di informazione – Oggetto della delibera – Ordine del giorno – Votazione Al fine di soddisfare adeguatamente il diritto d’informazione dei condomini circa l’oggetto della delibera non è necessario allegare all’avviso anche i singoli importi dei preventivi, posto che per […]

Continua a Leggere

La mancata convocazione di un condòmino all'assemblea condominiale comporta l'eventuale annullabilità della delibera e non ne inficia la immediata esecutività.

Cass. civ. Sez. II, Sent., 20-07-2010, n. 17014 Svolgimento del processo G.V. e G.R. proponevano opposizione avverso il decreto con cui in data 13.05.1994 il Pretore di Lentini aveva loro ingiunto il pagamento a favore del Condominio (OMISSIS) della complessiva somma di L. 3.180.000 per contributi condominiali relativi agli anni dal 1990 al 1993. Deducevano […]

Continua a Leggere