Condominio – parti comuni – presunzione della comunione

  Al fine di tutelare la proprietà di un bene appartenente a quelli indicati dall’art. 1117 c.c. non è necessario che il condominio dimostri con il rigore richiesto per la rivendicazione la comproprietà del medesimo, essendo sufficiente, per presumere la natura condominiale, che esso abbia l’attitudine funzionale al servizio od al godimento collettivo, ovvero sia […]

Continua a Leggere

Danni alle parti comuni causati dal singolo condomino

    Il condomino risponde dei danni da lui causati alle parti comuni, solo se vi sia stato riconoscimento di responsabilità o all’esito di un accertamento giudiziale, non potendo l’assemblea, in mancanza di tali condizioni, porre a suo carico l’obbligo di ripristino, o imputargli a tale titolo alcuna spesa, ed essendo obbligata ad applicare, come […]

Continua a Leggere

Condominio e presunzione di comunione dell’alloggio del portiere

    In tema di condominio negli edifici, per stabilire se un locale tra quelli indicati dall’art. 1117, n. 2., c.c. – suscettibili di utilizzazioni diverse ed anche autonome – sia comune, occorre accertare se, prima della costituzione del condominio, come conseguenza dell’alienazione dei singoli appartamenti da parte dell’originario proprietario dell’intero fabbricato, vi sia stata, […]

Continua a Leggere

Aree condominiali destinate a parcheggio

    In tema di aree condominiali destinate a parcheggio, il diritto di uso dei condomini si prescrive per non uso con la conseguenza che i posti auto possono essere dati in locazione dal proprietario anche a terzi. Lo afferma la Cassazione sottolineando come l’obbligo per le nuove costruzioni, previsto dalla legge urbanistica, di prevedere […]

Continua a Leggere

Sottosuolo del condominio: presunzione di comunione

    Lo spazio sottostante il suolo di un edificio condominiale, in mancanza di un titolo che ne attribuisca la proprietà esclusiva ad uno dei condomini, va considerato di proprietà comune, per il combinato disposto degli artt. 840 e 1117 c.c., sicché, ove il singolo condomino proceda, senza il consenso degli altri partecipanti, a scavi […]

Continua a Leggere

Condominio e presunzione di comunione del corridoio di accesso

  In tema di condominio negli edifici, il corridoio di accesso alle singole unità immobiliari si presume comune ex art. 1117, n. 1, c.c., sicché è onere del condomino che ne vanti la proprietà esclusiva indicare il titolo relativo nell’atto costitutivo del condominio.   Condominio – Parti comuni – Corridoio di natura condominiale – Presunzione […]

Continua a Leggere

Natura privata o condominiale del sottotetto

  In tema di condominio, la natura del sottotetto di un edificio è, in primo luogo, determinata dai titoli e, solo in difetto di questi ultimi, può ritenersi comune, se esso risulti in concreto, per le sue caratteristiche strutturali e funzionali, oggettivamente destinato (anche solo potenzialmente) all’uso comune o all’esercizio di un servizio di interesse […]

Continua a Leggere

Condominio parziale

  Il condominio parziale opera proprio sul piano della semplificazione dei rapporti gestori interni alla collettività condominiale, per permettere che, quando all’ordine del giorno dell’assemblea vi siano argomenti che interessino la comunione di determinati beni o servizi limitati soltanto ad alcuni condomini, il quorum, tanto costitutivo quanto deliberativo, debba essere calcolato con esclusivo riferimento alle […]

Continua a Leggere

Condominio e posto auto esclusivo a servizio del singolo appartamento

      In tema di condominio negli edifici, con riguardo all’area destinata al posto auto a servizio dell’immobile di proprietà del singolo condomino, il libero godimento del diritto di parcheggiare sul predetto posto servito all’appartamento ricomprende anche il diritto alla libera manovra. Conseguentemente, non può non essere ricompresa anche la possibilità – determinata dalla […]

Continua a Leggere