La registrazione del contratto preliminare di locazione

    In tema di locazione, per quanto la normativa tributaria preveda la registrazione (con imposta fissa) anche per ogni contratto preliminare, deve tuttavia ritenersi che l’art. 1, comma 346, della legge n. 311 del 2004, (“..I contratti di locazione, o che comunque costituiscono diritti reali di godimento, di unità immobiliari ovvero di loro porzioni, […]

Continua a Leggere

Inadempimento del contratto preliminare di vendita

    In merito all’inadempimento del contratto preliminare di compravendita immobiliare, da parte del promissario acquirente, l’obbligo di quest’ultimo di restituire l’immobile, costituisce conseguenza giuridica della risoluzione del preliminare che rende indebita la protrazione della detenzione in quanto divenuta priva del titolo giuridico giustificativo per il venir meno dell’efficacia giuridica del contratto che ne autorizzava […]

Continua a Leggere

Contratto preliminare – ammissibilità del preliminare di preliminare

    Le Sezioni Unite Civili, a composizione di contrasto, hanno ritenuto valida e produttiva di effetti la stipulazione di contratto preliminare di preliminare (nella specie, relativa ad una compravendita immobiliare), ossia di un accordo che preveda anche solamente effetti obbligatori (e con esclusione dell’esecuzione in forma specifica in caso di inadempimento), se sia configurabile […]

Continua a Leggere

Contratto preliminare trascritto e privilegio speciale sul bene

    Il privilegio speciale sul bene immobile, che assiste, ai sensi dell’art. 2775 bis c.c., i crediti del promissario acquirente conseguenti alla mancata esecuzione del contratto preliminare trascritto ex art. 2645 bis c.c., siccome subordinato ad una particolare forma di pubblicità costitutiva (come previsto dall’ultima parte dell’art. 2745 c.c.), resta sottratto alla regola generale […]

Continua a Leggere

Contratto preliminare e agevolazioni prima casa

    L’effetto traslativo della proprietà ex art. 1376 c.c. discende dal contratto definitivo e non dal contratto preliminare di compravendita il quale comporta la mera insorgenza del diritto di concludere un contratto di compravendita. Tale soluzione non può che essere recepita anche in ambito tributario ai fini della conservazione dell’agevolazione fiscale.     Corte di […]

Continua a Leggere

Contratto preliminare e garanzia

  Nel contratto preliminare di vendita non può ritenersi superato l’obbligo di garanzia di cui all’art. 1497 c.c., dalla clausola di stile secondo cui il bene viene alienato “nello stato di fatto e diritto” in cui si trova qualora si accerti che nell’unità immobiliare in questione vi sono carenze sotto il profilo igienico sanitario e, quindi, […]

Continua a Leggere

Nullità degli atti di compravendita dei fabbricati abusivi

  Deve ritenersi nullo, per contrarietà alla legge, il contratto preliminare di vendita di un immobile irregolare dal punto di vista urbanistico. Dall’art. 40, comma 2, della l. n. 47 del 1985, è desumibile il principio generale della nullità (di carattere sostanziale) degli atti di trasferimento di immobili non in regola con la normativa urbanistica, […]

Continua a Leggere

Contratto preliminare: consegna dell’appartamento prima dell’atto definitivo e termini per contestare i vizi

  In tema di contratto preliminare, la consegna dell’immobile oggetto del contratto effettuata prima della stipula del definitivo non determina la decorrenza del termine di decadenza per opporre i vizi noti, né comunque quello di prescrizione, perché l’onere della tempestiva denuncia presuppone che sia avvenuto il trasferimento del diritto (v. Cass. 26-5-2004 n. 10148; Cass. […]

Continua a Leggere